10.02.2017

6 CONSIGLI PER IMPARARE A LEGGERE IN INGLESE

Sin da piccola sono sempre stata una bambina fuori dal comune. Ad un anno la mia primissima parola fu Hello!, invece che mamma o papà, e a tre anni sapevo già contare senza problemi fino a venti con un inglese perfetto. Alle elementari non aspettavo altro che la lezione di inglese per intervenire, mentre alle medie era già chiaro a tutti cosa avrei fatto del mio futuro. Sono uscita dal liceo linguistico con il massimo dei voti e da allora mi trovo a Cambridge, in Inghilterra, a vivere il mio sogno.


Ora, se questo fosse un film e io un' attrice, la storiella precedente potrebbe sembrare perfetta per un film di serie B, ma la verità, friends mei, è che io l'inglese non me lo sono mai filato di striscio, anzi, durante certi anni delle superiori l' ho persino parecchio odiato con ovvie conseguenze disastrose per i miei voti scolastici 😥. Ma se ai tempi delle superiori trovavo l' inglese interessante tanto quanto un documentario sull' accopiamento delle locuste, ero anche una ragazzina con la testa fra le nuvole che spendeva la maggior parte del suo tempo (e dei suoi soldi) in libri. 
E quindi, dove vuoi arrivare? 
Ecco, provate a immaginare di stare leggendo il libro più bello di sempre, di essere arrivate al finale più aperto della storia e che di notizie sul seguito neanche l' ombra. Ci siete? 



Ok,  ora provate anche ad immaginare la cosiddetta che, navigando su internet, non solo scopre che il seguito in lingua originale è uscito da un pezzo, ma che l' intera serie, formata da ben quattro volumi, lo è. Ed a questo punto una lettrice sana di mente può solo fare due cose:
A. Aspettare l' uscita del secondo, mandando settimanalmente messaggi minatori alla casa editrice affinchè pubblichi qualcosa entro tempi biblici;
B. Provare a leggerlo in lingua, pregando in filippino che io riesca a capire almeno tre parole di fila.

E siccome io ero a dormire quando è stata spartita la pazienza, ho comprato quel libro e ho iniziato a leggerlo,  poi il seguito e il seguito ancora, fino a finire la serie. Da quel momento in poi mi sono buttata a capofitto fra decine e decine di nuove fantastiche storie, e ad un certo punto impreciso ho incominciato a capire che non stavo leggendo solo per piacere, ma perché ero completamente innamorata pazza di quelle parole, di quelle frasi strutturate in quella precisa maniera e di quegli strani modi di dire così assurdi al mio orecchio italiano. 

Se anche voi volete avvicinarvi all'inglese attraverso la lettura, ecco un post in cui vi parlo di tutti quei tips ( consigli) che personalmente avrei tanto voluto sapere all' inizio della mia "carriera" da lettrici anglofona.

NB: Tendo ad essere prolissa, ma vi abituerete.😉


Ecco i miei consigli per imparare a leggere in inglese:

1. Start per gradi 

Ricordatevi sempre che voi siete gli architetti di voi stessi, e che se partirete a costruire una casa dalle pareti è palese che, prima o poi, queste crolleranno alla minima folata di vento. Ciò che voglio dirvi con questa frase alquanto patetica è che è necessario che voi partiate per gradi. D' altronde nei confronti di una lingua straniera siamo come dei bambini appena nati, con l' unico svantaggio che, a differenza di loro, noi adulti, abbiamo alle spalle un bagaglio culturale e linguistico dominante. È per questo motivo che vi consiglio di iniziare a leggere libri per bambini o per ragazzi, dove ci sono solo poche parole ( le quali spesso enfatizzate da immagini), passando poi per le letture young adult, fino ad arrivare a testi più complicati. In conclusione e in sintesi, abbiate la saggezza di capire i vostri limiti e scegliete le vostre letture in base a questi. 

2. Seguite le vostre passioni e have fun!

Ok, ho appena detto di essere concreti nelle vostre scelte, ma ciò non toglie il fatto che non possiate seguire le vostre passioni anche se siete alle prime armi. Avete un genere preferito? Il romance? Magari i gialli? Perfetto iniziate da quelli! Siete appassionati di sport o di sapere a quanti interventi chirurgici si è sottoposta Kim Kardashian? Perfetto, cercate articoli su internet che normalmente leggereste in italiano. Viviamo in un'epoca dove abbiamo tutto è a portata di un click, sarebbe da idiots non sfruttarlo a nostro vantaggio. Ergo, leggete qualcosa che vi interessi a tal punto da volere continuare la lettura nonostante la difficoltà della lingua.

3. Classici? No, thanks!

In questo punto mi rivolgo soprattutto ai giovani, perchè purtroppo nelle nostre scuole succede spesso, ma il consiglio è rivolto a tutti. Se un insegnante vi propone come primo libro d'approccio un classico, allora molto probabilmente non ha capito nulla dell' insegnamento, perciò annuite educatamente e continuate a scarabocchiare i vostri cerchi alla The Ring sul banco. È assurdo, infatti, pensare che una persona possa imparare una lingua straniera da un testo scritto trecento, quattrocento, cinquecento anni fa, dove la metà delle parole utilizzate all' epoca, oggigiorno suonano ostiche persino a chi parla quella lingua. D' altronde sarebbe come chiedere ad un inglese di studiare l' italiano partendo dai Promessi sposi di Manzoni, o dai Malavoglia di Verga: dopo tre minuti il poveretto si metterebbe le mani nei capelli per la disperazione! Quindi, partite dal presente e poi back to the past!

4. Non usate sempre il dictionary!!!

No, non sono pazza, lo so che lo state pensando! Quello che voglio dire è che se in una pagina non capite il significato di due o tre parole, non è molto pratico per il vostro cervello ricorrere subito all'uso del dizionario in quanto faticherà ad incamerare così tante parole. Aspettate di arrivare almeno a fine pagina, cercando piuttosto di sforzarvi a capire il contesto della frase in cui è contenuta quella parola e provando a dargli un ipotetico significato. Vedrete, poi, che quando andrete a cercarla sul dizionario e scoprirete che ci eravate andati vicini, sarà molto più semplice ricordarla in quanto ci avrete ragionato dietro.

5. All'inizio utilizzate un ebook reader o applicazioni gratuite per leggere ebook

Mi ricordo benissimo che nei primi tempi leggevo solamente in ebook, e così facendo nel giro di poche settimane ero riuscita a leggere decine di libri senza nemmeno accorgermene! Non solo perché leggere in ebook è già di per se più veloce rispetto ai cartacei, ma perché app come il Kindle ( Scaricabile gratuitamente per Pc, Mac e Android), o iBook se avete un Ipad/Iphone, ti permettono di avere gratuitamente un dizionario integrato, in grado di darti anche la pronuncia di una precisa parola. Ciò è decisamente comodo quando sei in giro e vuoi leggere, ma non puoi portarti dietro un dizionario, o tu sei comodamente stesa sul letto e il dizionario è sulla scrivania...o sei a svolgere pratiche in bagno e il dizionario sullo scaffale. Insomma, amo la tecnologia so much.

6. Tanta patience!

Tenete a mente che non sarete mai in grado di capire a pieno la struttura scritta inglese e di impregnare la vostra mente con nuove parole, verbi e aggettivi se vi metterete a leggere in inglese solo una o due volte a settimana per pochi minuti. Sarebbe un po' come fare gli addominali una volta alla settimana e aspettarsi di avere una tartaruga da paura nel giro di un mese. Di conseguenza, friends miei, se volete ottenere risultati reali ci vuole tantissima costanza e pazienza e vi consiglio vivamente di dedicare ogni giorno almeno 15 minuti alla lettura. E con questo, ci tengo a sottolinearlo nuovamente, non dico che dobbiate a tutti costi leggervi il ritratto di Dorian Grey o Shakespeare, vanno benissimo anche le istruzioni del mimipimer se è per questo, l' importante è che capiate qualcosa e familiarizzate con la lingua. 




E questo è tutto. Spero tanto che questi miei consigli vi facciano riflettere e magari vi aiutino a convincervi che seguendo le vostre passioni, imparare una nuova lingua sarà molto più semplice e divertente di quanto avreste mai pensato.


See you very, very soon 😘
Buona giornataaaa!!!  
Marty



LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...