8.07.2015

TUTTO CIO' CHE SAPPIAMO DELL'AMORE - Colleen Hoover || Recensione

TITOLO: Tutto ciò che sappiamo dell'amore #1
AUTORE: Colleen Hoover
CASA EDITRICE: Fabbri Editori
PREZZO: euro 15,90 (ebook: euro 6,99)
PAGINE: 285
Valutazione: ★★★ e mezzo /5

TRAMA:  Lake ha vissuto l'anno peggiore della sua vita: la morte del padre, i litigi con la madre, un trasloco in una nuova città e la fatica di reinventarsi una vita. Finché non conosce Will, il vicino di casa. Anche lui è stato costretto dalla vita a crescere in fretta. L'intesa tra di loro è immediata, ma il primo giorno di lezione Lake scopre che il loro è un amore impossibile: Will ha solo qualche anno più di lei, ma è uno dei suoi professori. Eppure quello che c'è tra di loro, a partire da un primo bacio scambiato quando ancora non sapevano di doversi evitare, sembra irresistibile. E così Lake e Will - costretti a restare lontani - si parlano attraverso la poesia, anzi, le poesie, in pubblico ma in segreto, servendosi di uno slam (una gara di versi) per dirsi tutto ciò che devono e vogliono dirsi. Alla fine, è qualcosa di molto semplice ed essenziale: come ha scritto la famosa poetessa Emily Dickinson, tutto ciò che sappiamo dell'amore è che l'amore è tutto. E spesso è l'unica forza che può tenerci a galla quando ogni cosa intorno a noi sembra mandarci a fondo.




COSA MI È PIACIUTO!

- Lake e Will. Voglio essere sincera con voi, all' inizio del libro odiavo Lake. Odiavo il suo modo di atteggiarsi, come parlava, le sue bizze da bambina di quattro anni, insomma, sono stata molto tentata di chiudere il libro solo per colpa sua. Ma poi, ringraziando il cielo, è arrivato Will e Lake è iniziata a maturare. Di lui ho veramente poco da dire, se non che è il perfetto ragazzo della porta accanto. Niente a che vedere con i prototipi massicci e tatuati a cui i New Adult ci stanno violentemente abituando, no, lui è un ragazzo normalissimo e proprio per questo mi è piaciuto. È sicuramente il dolore che li unisce. Entrambi hanno avuto un passato difficile che si riflette sul loro modo di affrontare il presente, ed è veramente commovente vedere come solo stando insieme riescono a coprire gli enormi buchi che hanno nel cuore.
- L'amore proibito. Ebbene sì, si dia il caso che dopo appena pochi capitoli scopriamo che l' amore fra i due giovani non è destinato a vita felice perché Will non è altro che il professore di Lake. Vedere come ogni giorno entrambi devono nascondere i loro sentimenti, ma allo stesso tempo non riuscendo veramente a fare a meno l'uno dell'altra, sarà una gioia per i nostri cuoricini. Insomma, tutti amiamo le storie inciuciose come queste.
- La poesia. La poesia svolge un compito molto importante in questo libro perché per Lake e Will sarà un vero e proprio messaggero in questa loro turbolenta relazione. Lo Slam infatti, questa specie di gara dove ci si batte al ritmo di poesia, sarà l' unico modo per Lake e Will di poter parlarsi apertamente e portare alla luce i loro sentimenti. 
- Non solo una storia d'amore. Per quanto la storia fra Lake e Will sia ovviamente al nocciolo della questione, ho apprezzato tantissimo il fatto che questo libro non parlasse solo  ed esclusivamente dell'amore inteso come romantico, bensì anche dell'amore che si può privare per un genitore, un fratello o un amico.
COSA NON MI È PIACIUTO



- L'abuso dell'argomento "melodramma" e il finale. Sono sempre stata dell'idea che se  il tema dramma viene sviluppato in  maniera troppo forzata può dare al libro un'aria poco seria o troppo pensante. Ecco, Tutto ciò che sappiamo dell' amore ne è un perfetto esempio. Ho iniziato il libro consapevole già dalla prime pagine di stare leggendo una storia piuttosto triste, ma tutto filava alla perfezione e mi piaceva, peccato che gli eventi successivi mi hanno dato l’impressione di essere finita dentro la peggiore puntata di C'è posta per te, con tanto di lacrime, luci e ospite a sorpresa. Di conseguenza la mia reazione durante il finale è stata questa:


Prima 
  
Poi
 Infine
Dovremo ricordare alla Hoover che la sua penna da scrivere non è un Kalashnikov!
- Troppo corto e velocizzato. Ho acquistato questo libro su internet per cui solo quando mi è arrivato a casa ho notato quanto era corto. "Lascia perdere, non giudicare un libro dalla sua lunghezza", mi sono detta. E invece no, avevo proprio ragione. Questo libro è pieno di tristi episodi, i quali, secondo il mio parare, necessitavano di un’analisi più accurata e meno scontata. Per non parlare della nascita dell' infatuazione fra Lake e Will, che detto fra noi risulta ASSOLUTAMENTE troppo rapida e forzata. Ovvero, si incontrano, si baciano e si dichiarano amore eterno in neanche una settimana.

IN CONCLUSIONE: Tutto ciò che sappiamo dell' amore è un libro molto drammatico e poco spensierato, ma al contempo anche piuttosto romantico. Non è sicuramente adatto a chi cerca un New Adult prettamente spinto, perché a parte qualche bacetto qua e là non succede nulla. Ho trovato molto intrigante tutto ciò che concerneva la relazione "proibita" fra Lake e Will, sebbene non fosse un grande taboo in quanto Will è quasi coetaneo di Lake, e infine avrei desiderato una maggior consapevolezza del termine drammatico e meno genocidi da parte della Hoover. Consigliato: Sì.
Avete letto questo libro? Vi è piaciuto? A presto con una nuova recensione.

RESTATE COLLEGATI :D
- Sole -

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...